Mi canterai una canzone

Mi canterai una canzone“, è il 9 ° brano del secondo album “L’isola dei giocattoli difettosi”.  Anche se sotto forma di duetto, l’originale, ho suonato in solitaria questo brano, perché molte persone me lo hanno chiesto nella sua forma originale.

Amicizia a distanza

Questo brano nasce da un amicizia a distanza con una mia amica; diciamo che è un messaggio di vicinanza e sostegno emotivo e vista la situazione italiana, mi è sembrato molto azzeccato per l’occasione. Dato che in questo momento sembriamo tutto così fisicamente lontani ma emotivamente vicini .

Mi canterai una canzone di Andrea Brunini
Mi canterai una canzone di Andrea Brunini

 

Sogni e parole

La canzone nasce da questo scambio di desideri sogni e parole , che nelle varie notti insonni passate a chattare su Skype mi hanno dato ispirazione. Infatti lei viveva un periodo molto turbolento sia in campo amoroso che personale, così come un fratello maggiore cercavo di darle il mio supporto. Queste chat finivano sempre con una canzone, che le cantavo via Skype anche se in tarda notte.

Amicizia

Le sole parole che le cantavo molto dolcemente nella notte diceva che le davano tranquillità e così passavamo in secondo piano tutti i suoi pensieri negativi e rispuntava il sorriso. Questo brano vuole essere un messaggio di sostegno ed amicizia nei momenti di difficoltà, anche se molti lo vedono come un gesto romantico .

logo brunini nome

Info

www.andreabrunini.com

www.instagram.com/andrea.brunini/

www.facebook.com/andrea.bruniniOfficialpage/

www.youtube.com/user/andryuddark

Chi è Andrea?

Andrea Brunini

Brunini torna a scuola!

03d73f57-1bc2-4b4e-acfe-daea458d3f67.jpg

Brunini torna a scuola, per raccontare

come nasce la musica ai ragazzi delle medie

Un bell’incontro con i ragazzi del Massei a Mutigliano

Giovedì 27 Febbraio 2020, il cantautore Andrea Brunini ha incontrato i ragazzi della scuola media di Mutigliano in provincia di Lucca. Lo scopo di questi incontri realizzati grazie al consiglio degli insegnanti ed a una preside che si cura di ogni aspetto della crescita dei ragazzi, era quello di avere un confronto diretto con professionisti del settore artistico come Andrea. Da artista completo, oltre ad occuparsi della sua carriera musicale, si dedica anche a tutti gli aspetti legati al circuito della musica. Talento e competenza a due passi da casa per questi ragazzi. Così gli artisti sono stati protagonisti tra i banchi di questa scuola. Chiediamo direttamente al cantautore le sue impressioni.

Come si sono svolti gli incontri?

Essendo un cantautore lucchese sono l’esempio più vicino a questi ragazzi, curiosi di ascoltare le mie storie. Partendo dalla scintilla che dà origine alle canzoni, al come si lavora ad una carriera artistica, ho cercato di svelare taboo e consigli a questi giovani ragazzi. Potrei essere il fratello maggiore di questi ragazzi. Per esempio li ha molto incuriositi i miei studi di ingegneria, sono quasi al temine del percorso, che non ha sacrificato il mio bisogno di comporre musica e raccontare storie.

Progetto senza titolo-2.png

Non solo ascolto passivo

Tante domande, anche grazie al lavoro fatto, nel contesto delle lezioni sulla poesia e la prosa nell’arte, dalle professoresse di italiano dell’istituto Massei. Così le mie canzoni erano state ascoltate e analizzate. Con i ragazzi c’è stato un diretto scambio di emozioni, e molte domande. Vederli analizzare e commentare alcuni miei brani come: “Notte” , “Giulia”, “Fuori posto” e “L’isola dei giocattoli difettosi” è stato proprio interessante.
Così come il lavoro di analisi su brani di oggi come “Le luci della città” di Coez e “Non avere paura” di Tommaso Paradiso, che hanno finito il nostro incontro con una cantata collettiva.

logo brunini nome.png

Un tema: “la notte”

Nei giorni precedenti gli alunni hanno trattato il tema della notte scrivendo soggettivamente le loro opinioni, emozioni e vicende sul tema scelto. Assieme alla professoressa Tania Nelli abbiamo analizzato cosa avevano scritto.
Selezionado due testi per classe, durante la lezione li ho aiutati a mettere a fuoco le parole ed aggiungendo la musica , abbiamo subito suonato le loro opere tutti insieme.
Così abbiamo potuto anche scoprire come cambia l’interpretazione e il concetto in base al arrangiamento utilizzato.

logo brunini solo lupo

La storia della musica

Abbiamo parlato della storia, analizzando come si è evoluta l’arte di scrivere canzoni negli ultimi 30 anni. Rimanendo sul tema della notte siamo partiti analizzando pezzi, storici, come “Notte prima degli esami” di Antonello Venditti fino ad arrivare alle ultime di Coez o Tommaso Paradiso.  Anche questo ha contribuito a far crescere i loro brani. Un’emozione indelebile, per me, quella di vedere cambiare le loro espressioni e riscontrare nei commenti quanto erano andate lontano anche le loro canzoni. Grazie davvero a chi ha permesso questo incontro e spero presto di rifare questa bella esperienza.